Cocktail e vino: è scoppiato l'amore!

Autore: Guido Zini


Manifattura Firenze Etesiaca itinerari di vino

Sorpresi di trovare una masterclass sullo spumante nel regno dei cocktail?

E’ quanto mi è accaduto alla Manifattura, locale fiorentino specializzato in drink, creati esclusivamente con prodotti italiani (vini inclusi)..

Manifattura Firenze Etesiaca itinerari di vino

..e che in poco tempo ha saputo diventare un punto di riferimento per i suoi mix fantasiosi e dai richiami retrò.

E di ispirazione retrò è anche lo spumante al centro della serata, il Leonia Brut Millesimato 2015 metodo classico Pomino DOC di Marchesi de’ Frescobaldi, che prende nome e spunto dalla capostipite – per quanto riguarda la storia attuale - della gloriosa azienda vinicola.

Manifattura Firenze Etesiaca itinerari di vino

Fu infatti grazie all’iniziativa di Leonia degli Albizi, nata in Francia e sposa di Angiolo Frescobaldi, che a metà del 1800, nei possedimenti familiari a Pomino vicino Rufina (FI), fu avviata una viticoltura specializzata, con l’impianto dei classici vitigni della sua terra d’origine - in primis chardonnay e pinot nero - in virtù di un terroir apparso da subito ideale al loro sviluppo, per l’altitudine, il clima secco, le decise escursioni termiche fra giorno e notte, i terreni scoscesi, la ricca vegetazione boschiva circostante. Leonia avrebbe voluto (a quanto si deduce dai disegni originari della cantina) avviare una produzione di spumante, ma ciò non fu possibile perché mancavano nei dintorni fornitori di bottiglie adeguate allo scopo, capaci – per intendersi – di reggere la pressione del liquido. Ma Leonia non si perse d’animo, dando vita a un’eccellente serie di vini fermi, che di lì a poco guadagnarono la Medaglia d’Oro all’Esposizione Universale di Parigi del 1878. Oltre un secolo dopo, il sogno dell’antenata rivive per mano dei suoi discendenti, che di Leonia hanno voluto recuperare la determinazione e l’audacia.

Con l’enologa aziendale Livia Le Divelec, che segue specificamente questo progetto, ci addentriamo nei segreti dell’unica bollicina DOC made in Tuscany. Dopo la vendemmia le uve utilizzate, chardonnay e un piccolo saldo di pinot noir, sono immesse in un’apposita pressa da spumante - adatta a una spremitura soffice –e lavorate a basse temperature separando la cuvée, per ottenere un mosto dove risaltano fragranza e limpidezza. La fermentazione avviene in acciaio per circa dodici giorni, tranne una piccola parte maturata in legno, che aggiunge accenti dolciastri e di micro ossidazione. All’imbottigliamento seguono trenta mesi di stazionamento sui lieviti, più altri sei di riposo successivi alla sboccatura.

Manifattura Firenze Etesiaca itinerari di vino

Giunge finalmente il momento di far saltare i tappi e di provare nel bicchiere i risultati di questa importante scommessa enoica. La schiuma sale abbondante e sfrigola con brio, lasciando poi spazio a un perlage omogeneo e persistente, perfettamente incolonnato. Al naso arrivano odori intensi e netti: paglia, camomilla in prima battuta, presto raggiunti dal classico sentore di pasticceria. In bocca proseguono le sensazioni piacevoli, grazie al sorso cremoso e ricco di spunti aromatici (si va dalle note agrumate a quelle minerali), con buona acidità e una freschezza che si conserva assaggio dopo assaggio.

Manifattura Firenze Etesiaca itinerari di vino

A questo punto la sfida può dirsi superata con ampio margine, ma a completare l’opera giungono tre interpretazioni dei bartender della Manifattura: tre cocktail dove il Leonia è usato come ingrediente, perfetto per dare al gusto un tocco secco e asciutto, e per contribuire alla pulizia del palato. Chissà se Leonia poteva mai immaginare un simile abbinamento: di certo però, il vino a lei dedicato la riempirebbe di nobile orgoglio.


Guido Zini, autore del pezzo di oggi, ci racconta la sua esperienza durante la giornata di oggi: "Da estimatore del vino trovo molto appagante vedere che un’azienda con oltre settecento anni di tradizione cerchi sempre nuovi traguardi e nuovi stimoli, investendo in risorse e professionalità. Stavolta lo fa con uno spumante sicuramente originale per area di provenienza, ma che rispecchia al 100% l’anima Frescobaldi, per i suoi riferimenti al passato, per l’attenzione estrema alla qualità e per la capacità di avvicinare le tendenze moderne, come dimostra il felice incontro con le creazioni della Manifattura".

Ti è piaciuto l'articolo?

METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK!

Per te è solo un click, per noi è un piccolo riconoscimento di tutto il lavoro che stiamo facendo!

LEGGI ANCHE..

Vinoè Etesiaca itinerari di vino

Vinoè Etesiaca itinerari di vino

Poggio Grande Val d'Orcia Unesco. Itinerari di vino. Foto Blog Etesiaca


Scrivi commento

Commenti: 0