Il vino non va in vacanza..

Autore: Guido Zini


Quercialuce toscana blog Etesiaca itinerari di vino

Una domenica d'agosto, ore 17.30, termometro a oltre 35 gradi...

Tutto può venire in mente, tranne che affrontare un percorso trekking di quasi 10 chilometri.

Ma se il tragitto si snoda nella campagna toscana e la meta è una piccola cantina che produce vino naturale, ecco che la camminata acquista un senso diverso.

Sono a Riparbella (PI), borgo collinare di origine medievale collocato a metà fra l'etrusca Volterra e il mare: un paesaggio suggestivo, che conserva ancora molti tratti boschivi e regala splendidi scorci della costa tirrenica.

Qui il gruppo trekking della Pro Loco cittadina organizza brevi escursioni per esplorare le bellezze ambientali della zona e, con l'occasione, far conoscere le eccellenze della produzione agricola, tra le quali il vino occupa sicuramente un posto d'onore.

La tappa di oggi ha caratteristiche molto singolari, perché, come accennato, l'azienda biologica Quercialuce – nata negli anni 2000 - si distingue per la ricerca sui metodi naturali di lavorazione della vite e dei suoi frutti.

Il titolare Massimo Monti, di professione medico (ma laureato anche in agraria, viticoltura ed enologia), unisce passione e impegno per la difesa della biodiversità e dell'organismo umano, svolgendo un doppio ruolo di vignaiolo e divulgatore scientifico. Non a caso Massimo continua a sviluppare, grazie alle proprie conoscenze ed esperienze, una via personale di interpretare il vino, basata su trasparenza e semplicità.

Ognuna delle poche migliaia di bottiglie ricavate dai suoi tre ettari di vigneti si può paragonare a un manufatto artigianale, visto che – oltre al bando di qualsiasi sostanza chimica, in primis pesticidi e solfiti aggiunti - la maggioranza delle operazioni viene condotta senza l'uso di mezzi meccanici, allo scopo di restituire pressoché inalterate tutte le proprietà e i sapori della terra.

Il caldo e il tragitto di ritorno consigliano di non eccedere con gli assaggi, per cui mi limito a provare qualcosa di inusuale per le nostre parti: il Petit Fleurì, Spumante Brut Metodo Classico Millesimato, 100% pinot nero, minimo 12 mesi di riposo sui lieviti, interamente elaborato in azienda. Perlage e colore sono di buona intensità, e non sfigurano di fronte ai più tipici Blancs des Noirs; il profumo risulta fine, croccante e arricchito da note erbacee, mentre in bocca il Petit Fleuri trova un valido compendio fra struttura e toni vivaci, con un gusto secco e moderatamente aspro.

Uno spumante genuino e versatile, consigliato per gli aperitivi ma adatto anche a tutto pasto. L'originale scommessa di Massimo - considerata la poca confidenza del pinot nero con questi climi - si dimostra azzeccata, così come la sua filosofia di puntare al bere bene e in salute prima di tutto.

Detto ciò, confido che arrivi presto il momento di assaggiare le altre etichette aziendali: il bianco fermo Smeraldo (100% pinot nero vinificato in bianco); i rossi Amaranto (100% sangiovese), Brillo (100% syrah, con breve passaggio in barrique), 7030 (70% sangiovese, 30% syrah) e Amarcarato (100% sangiovese o syrah, a seconda delle annate, che evolve circa 10 mesi in legno).

Per adesso c'è da rimettersi in marcia, direzione Riparbella, e ammirare di nuovo il panorama all'imbrunire..


Guido Zini, autore del pezzo di oggi, ci racconta la sua esperienza durante questa giornata:

"Ho sfidato volentieri l'afa estiva per partecipare all'iniziativa del Gruppo trekking di Riparbella, che mi ha portato a scoprire un esempio di vignaiolo dagli obiettivi coraggiosi quanto elementari: produrre vino di qualità in modo naturale, da bere senza rischio di effetti collaterali. Una sfida complessa, che Massimo Monti sta portando avanti con determinazione anno dopo anno, consapevole che il suo sforzo può portare un grande contributo a tutto il settore. Per questo motivo gli ottimi vini di Quercialuce meritano uno speciale sostegno e apprezzamento."

Ti è piaciuto l'articolo?

METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK!

Per te è solo un click, per noi è un piccolo riconoscimento di tutto il lavoro che stiamo facendo!

LEGGI ANCHE..

Calici di stelle, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Foto Blog Etesiaca

Sicilia Toscana blog Etesiaca itinerari di vino

Salcheto Etesiaca itinerari di vino blog


Scrivi commento

Commenti: 0