Noi che a Montepulciano amiamo la terra..

Autore: Guido Zini


Salcheto Etesiaca itinerari di vino blog

Azienda di Montepulciano che ha adottato da tempo e con ferma convinzione la filosofia di una viticoltura sostenibile, Salcheto affianca al classico Nobile una serie di vini altrettanto personali e convincenti.

4 le etichette di ieri, presentate dal titolare Michele Manelli, in degustazione al C. Bio, bottega etica in Sant'Ambrogio a Firenze.

Salcheto Etesiaca itinerari di vino blog

L'Obvius 2017 rosato IGT, 12,5°, non filtrato e senza solfiti aggiunti, dotato di tappo a vite (caratteristiche che accomunano tutta la linea Obvius, nata nel 2012) staziona dalle 24 a max 48 ore sulle bucce, e si compone per il 90% di sangiovese da vendemmia anticipata e per il 10% di altre uve rosse, anche da salasso. Colore rosso scarico, è un vino atipico per la sua categoria, che combina freschezza e tratti adulti, con accenti di ossidazione ben amalgamati nel bouquet. Gradevole acidità, schietto, scorrevole, sarà un ottimo compagno per i barbecue estivi.

Il Nobile di Montepulciano 2015 DOCG, sangiovese in purezza, 13,5°, affina un anno e mezzo in botte grande, poi per sei mesi in bottiglia. L'area dove si trova l'azienda si distingue per una maturazione delle uve omogenea e costante, grazie al clima più continentale. Di conseguenza il prodotto finale non eccede in concentrazione e, tramite un uso misurato del legno, si raggiunge grande armonia. Tinta rosso rubino; naso fine ed elegante, dove affiorano sentori di tabacco, alloro, cioccolato fondente; il Nobile in bocca resta cremoso, rotondo, con buona lunghezza e pulizia efficace, mentre i tannini agiscono sullo sfondo.

Salcheto Etesiaca itinerari di vino blog

Il Nobile di Montepulciano Riserva 2012 DOCG - 95% sangiovese, 5% colorino - 13,5°, effettua due anni di invecchiamento in legno, metà mosto in botte grande e metà in tonneaux (e una piccola parte viene inoltre sottoposta a ripasso col metodo del "governo" toscano). Colore rosso tendente al granato; gli odori affiorano intensi (frutta a polpa rossa sotto spirito, erbe balsamiche). Il sorso è caldo, robusto, appagante con tannini più marcati ma sempre sotto controllo. Ottima persistenza e bevibilità per questo Riserva dallo stile insieme tradizionale e moderno.

Sorpresa conclusiva con l'Obvius Giallo Oro IGT, 13,5°, da vendemmia tardiva - prime due settimane di novembre in vari passaggi - di trebbiano e malvasia, con i grappoli già attaccati dalle muffe. Altro particolare è l'assenza di annata, perché il produttore vuole lasciarsi la libertà di utilizzare vinificazioni precedenti al fine di ottenere il risultato cercato. La fermentazione e l'affinamento si svolgono in tonneaux fino a un anno e mezzo e, ennesima curiosità, si imbottiglia nel formato da 75cl per rimarcare la sua natura di vino da consumare abitualmente e non da tenere in attesa nello scaffale. Il Giallo Oro occhieggia dichiaratamente al sauternes ma risulta più vivace e meno dolce (60g di residuo zuccherino). Per questo sono consigliati accoppiamenti arditi (cibi salati, come gamberetti, ostriche, formaggi fermentati) oltre alla tipica pasticceria secca, sempre a temperatura fresca. Nel bicchiere il liquido ambrato regala aromi mielosi, misti a odori di felce e di bosco autunnale. La bocca, cosparsa di un velo mandorlato, resta gradevolmente asciutta: merito del notevole tenore acido, che fa comprendere come questo Obvius possa sostenere il confronto con i piatti prima menzionati.


 Etesiaca itinerari di vino. BLOG

Guido Zini, autore del pezzo di oggi, ci racconta la sua esperienza durante questa giornata:

"Sempre di alto livello le degustazioni organizzate al C. Bio di Firenze, che ospita aziende impegnate a ottenere vino di qualità tramite la cura e il rispetto dell'ambiente. E Salcheto, in questo senso, rappresenta senza dubbio un esempio da seguire, per l'attenzione all'impatto ecologico posta su ogni aspetto della propria attività."

Ti è piaciuto l'articolo?

METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK!

Per te è solo un click, per noi è un piccolo riconoscimento di tutto il lavoro che stiamo facendo!

LEGGI ANCHE..

Bollicine alle terme, Valdorcia, Bagno Vignoni. Etesiaca itinerari di vino blog

Bulichella Etesiaca itinerari di vino blog

Rosa, giallo e arancio. Etesiaca itinerari di vino blog


Scrivi commento

Commenti: 0