Una guida completa ai vitigni autoctoni toscani

Autore: Guido Zini


Toscana, vitigni autoctoni. Etesiaca itinerari di vino blog

Una mostra degustazione per fare chiarezza sui vitigni autoctoni?

Ci voleva davvero, perchè oltre al Sangiovese, in Toscana, c'è un mondo davvero affascinante..

Strozzaprete, Ingannacane, Pisciona: questi e altri nomi, che sembrano usciti dalla penna fantasiosa di Fosco Maraini, corrispondevano ad altrettante uve, che, in un'epoca non troppo lontana, popolavano la campagna toscana.

 Dalla fine dell' '800, prima l'avvento della fillossera, ed in seguito il passaggio ad una viticoltura rivolta al mercato di largo consumo, ha consegnato all'oblio tanti vitigni locali, a vantaggio di varietà più redditizie dal punto di vista della resa, della resistenza e della capacità di incontrare i favori di un vasto pubblico.

Toscana, vitigni autoctoni. Etesiaca itinerari di vino blog

Fortunatamente, da alcuni anni, anche il mondo del vino sta riscoprendo il valore della biodiversità, come strumento di tutela della ricchezza di un territorio e mezzo per scongiurare l'omologazione dell'offerta.

Numerose aziende, alcune in completa autonomia, altre con la preziosa collaborazione delle università o di altri istituti, si sono così impegnate nel recupero o nel reimpianto di antichi esemplari, avviando un percorso che promette di portare aria nuova nel panorama enologico.

Tanta era la curiosità degli appassionati (compresa la mia), durante la degustazione guidata presso l'Accademia dei Georgofili a Firenze, nella prestigiosa sede degli Uffizi di Firenze. E visto il tempo ristretto, ho preferito provare prodotti per me completamente sconosciuti (sebbene in certi casi siano imbottigliati ormai da diverse annate), tralasciando a malincuore altre etichette di sicuro pregio. 

BORGO PRUNATELLI 

Vendemmie 2012 e 2015, della Fattoria di Galica e Vetrice da Rufina (FI), 100% canaiolo bianco, in parte vinificato in legno, con circa un anno di affinamento. Del Borgo Prunatelli colpiscono il profumo, ampio e persistente senza eccessi, nonché il calore e la sapidità del sorso: caratteristiche che nell'assaggio del 2012 sono ancor più definite e armonizzate.

SANFORTE

Abbreviazione di sangiovese forte, ma, come le ricerche hanno dimostrato, appartenente a una famiglia distinta. 

E' un vino presentato dall'azienda Villa Calcinaia di Greve in Chianti (FI), annata 2016, molto diretto, alcolico, dagli aromi concentrati, che afferra il centro del palato per poi stemperarsi in un finale morbido e avvolgente.

MAMMOLO

Gioca invece sulla forza del bouquet e della leggerezza il Mammolo 2016 di Villa Calcinaia, fresco e dal colore vivace, con cenni vegetali e fruttati che ne confermano la propensione al consumo immediato.

OCCHIOROSSO

Altro rosso di Villa Calcinaia. Struttura importante per l'annata 2015, dotato di un profilo “adulto” sia nei sentori (lieve tostatura, pelle, tabacco), sia nel sapore pieno e speziato, e dunque adatto all'impiego durante i pasti, in abbinamento con piatti di una certa consistenza.

SEMPREMAI

La tinta scura e densa, per questo intrigante vino del 2011 del Podere Santa Felicita di Pratovecchio (AR), azienda dell'enologo Federico Staderini; 100% abrostine, l'odore potente, articolato, bruciante, introducono a una gamma gustativa dove spiccano cremosità e note ferrose, mentre tannini e tenore acido (propri del carattere rustico dell'uva abrostine) sono ben controllati, grazie a una macerazione breve e allo stazionamento per due anni in legno.


 Etesiaca itinerari di vino. BLOG

Guido Zini, autore del pezzo di oggi, ci racconta la sua esperienza durante questa giornata:
"Un tuffo nella storia che sa di futuro: così mi sento di definire questo originale viaggio fra gli antichi vitigni toscani. Non solo un nobile e utile progetto accademico di conservazione del patrimonio, ma una vera prospettiva, per quelle aziende disposte a investire in tradizione e tipicità. Una scommessa che, stando agli assaggi di oggi, può essere vinta con successo."

Ti è piaciuto l'articolo?

METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK!

Per te è solo un click, per noi è un piccolo riconoscimento di tutto il lavoro che stiamo facendo!

LEGGI ANCHE..

Toscana. Itinerari di vino. Arezzo, Tunia. Foto Blog Etesiaca.

Lazio. Cesanese del Piglio DOGC. Etesiaca Itinerari di vino blog

Corciano, Umbria, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca


Scrivi commento

Commenti: 0