Gli Etruschi entrano in cantina a Podere La Regola


Toscana. Itinerari di vino. Riparbella, Podere La Regola. Foto Blog Etesiaca.

Con cosa iniziare a raccontare?

Dalla visita inaspettata? Dalla conoscenza con il proprietario Flavio Nuti? Dalla ripresa del video o dalla degustazione dei vini?

Toscana. Itinerari di vino. Riparbella, Podere La Regola. Foto Blog Etesiaca.

Beh, difficile davvero, ma devo dire che, quella a Podere La Regola, è stata senz'altro una delle visite più sorprendenti ed interessanti che ho fatto negli ultimi tempi.

Toscana. Itinerari di vino. Riparbella, Podere La Regola. Foto Blog Etesiaca.

GLI ETRUSCHI NELLA NUOVA CANTINA

Intanto qualche indicazione sull'azienda.

Siamo in Toscana, nel comune di Riparbella (PI), vicinissimi alla Costa degli Etruschi ed ai cipressi di Bolgheri, 20 ettari coltivati secondo agricoltura biologica, per un territorio molto stimolante da un punto di vista enologico (per la presenza di vitigni autoctoni come il Sangiovese e il Vermentino, e vitigni francesi come il Cabernet Franc, Merlot, Petit Verdot, Cabernet Sauvignon, ..) , apprezzato fin dai tempi degli Etruschi.

In particolare, nella zona dove è stata di recente costruita la nuova cantina, sono stati rinvenuti i resti di un antico insediamento etrusco (VII Sec. a.c.) e numerose anfore vinarie, a testimonianza della vocazione di questo territorio alla coltivazione della vite.

VINO E' CULTURA

La nuova cantina, inaugurata nel 2016, intende proprio celebrare queste origini che si perdono nel tempo e vuole, a tal proposito, rappresentare "non solo un messaggio di forte sintesi tra l'uomo e i fenomeni della natura, che ne sono lo specchio e ne esprimono la purezza d'animo, ma anche la rappresentazione del piacere, grazie al quale si creano i sentimenti e le emozioni".

Come un "Somnium", l'idea dell'artista Stefano Tonelli, che ha ispirato la creazione della barriccaia tramite le rappresentazioni tipiche dell'arte etrusca, che raffigurano la vita, il mistero, l'aldilà e l'infinito. La natura è l’elemento immanente che ha ispirato la realizzazione di questa struttura ecocompatibile e alimentata ad energia solare, immersa in un ambiente in cui vi è una forte sinergia e simbiosi senza alterazione del suo paesaggio e dove si producono vini biologici e di carattere.

Toscana. Itinerari di vino. Riparbella, Podere La Regola. Foto Blog Etesiaca.

RESTIAMO UMANI

Ho avuto la fortuna di conoscere il proprietario Flavio Nuti, uomo molto elegante e di una disponibilità unica, che, insieme al fratello, Luca (agronomo), gestiscono l'azienda, di proprietà della famiglia dagli inizi del 1900. 

Sicuramente quello che mi ha colpito fin da subito, è l'appartenenza e l'attaccamento al territorio, di questa famiglia che, qui, ha sempre vissuto e che ha deciso di investire proprio su di esso, per valorizzarlo e promuoverlo in tutto il mondo. A questo proposito, la nuova cantina diventa lo strumento principale per raggiungere tale ambizioso obiettivo, che funge sia da ambiente tradizionale per la vinificazione e la lavorazione dei vini, ma anche e soprattutto da centro culturale, artistico, pedagogico, mediante l'organizzazione di eventi, mostre, concerti, convegni, riportando in auge la filosofia e il pensiero di un popolo tanto affascinante e misterioso, come quello etrusco, che qui ha vissuto più di 2000 anni fa.

VINO: "LA REGOLA" DELLA NATURA

Una interessante degustazione (oltre che le riprese di un video aziendale, nel quale ci siamo trovati piacevolmente coinvolti) è il focus della giornata. La Regola produce sei vini rossi, un rosato, tre vini bianchi, un metodo classico e un passito (una prelibatezza). È doveroso menzionare anche la produzione di due grappe e di un olio extra vergine di oliva. Per ragioni di sintesi vi accenno i miei preferiti.

  1. L’interessantissimo rosato di produzione La Regola, Rosegola, si compone di un trittico di vitigni con 40% Merlot, 40% Syrah e 20% Sangiovese. 5 mesi di affinamento in acciaio e almeno 3 mesi in bottiglia. Fragrante, leggiadro, adatto a molteplici occasioni.
  2. Lauro IGT 2013: uno dei miei preferiti, un'esplosione di frutta tropicale seguita da sentori di vaniglia, nocciola e note burrose. In bocca è sapido e intenso, se ne percepisce immediatamente la sua struttura importante, ben scolpita dall'affinamento in legno. Un sorso caldo, che ritrova armonia grazie ad una sottile, ma percettibile mineralità, che tiene vivo il sorso, grazie al finale che sa di agrume.
  3. Vallino IGT 2014: Color rubino intenso, note che spaziano dalla ciliegia al ribes al lampone, e che si intrecciano con aromi di erbe aromatiche, di cioccolato e crema di nocciola.  Questo è un vino molto equilibrato e pieno, dotato di un'ottima persistenza fruttata in bocca.
  4. Beloro IGT 2011: Sangiovese in purezza, in una zona dove questo vitigno è quasi un extraterrestre (perdonatemi l'espressione!).  Note mediterranee, fresche, fruttate e balsamiche, che fanno da apripista ad un sorso intenso, ma nonostante tutto minerale e sapido, come nessun'altro dei vini assaggiati. Il tannino è morbido, complice il suo affinamento di 12 mesi in botte da 5hl e i successivi 12 mesi in bottiglia.
  5. La Regola IGT 2013: Cabernet Franc (85%) con una piccola percentuale di Merlot e Petit Verdot, è un trionfo di vitalità, davvero inaspettato. Colore meraviglioso con riflessi violacei, all'olfatto emerge immediatamente la macchia mediterranea, che cede il passo a sentori di frutti neri, cacao e viola. La densità dei tannini determina una struttura robusta che si lega a essenze balsamiche ed erbe officinali.
Toscana. Itinerari di vino. Riparbella, Podere La Regola. Foto Blog Etesiaca.

Dove potete trovare i vini?

Sul sito di Podere La Regola è presente lo shop on line e potete acquistare direttamente sul loro sito tutti i vini.

Potete in ogni caso contattare l'azienda per andarla a trovare, tutti i riferimenti qui.

Colgo anche l'occasione per ringraziare la loro ospitalità, non capita tutti i giorni di trovare in azienda una così bella accoglienza e una disponibilità da parte del proprietario e di tutti i suoi collaboratori.

Provare per credere..grazie Flavio, ed a tutto lo staff, e a presto!

Ti è piaciuto l'articolo?

METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK!

Per te è solo un click, per noi è un piccolo riconoscimento di tutto il lavoro che stiamo facendo!

LEGGI ANCHE..

Calici di stelle, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Foto Blog Etesiaca

Casa di Monte, Chianti Classico, Toscana. Etesiaca Itinerari di vino blog

Lazio. Cesanese del Piglio DOGC. Etesiaca Itinerari di vino blog


Scrivi commento

Commenti: 0