Vino e' Piacere? A Firenze certamente si'

Autore: Guido Zini


Firenze, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Per chi è nato e vissuto a Firenze e dintorni, il monastero della Certosa, situato alle porte della città nella frazione di Galluzzo è un'immagine conosciuta e familiare.

Sorto nel XIV secolo per volontà del banchiere Niccolò Acciaioli, l'imponente complesso ha vissuto – nel corso della sua storia – varie trasformazioni e ampliamenti, passando dall'ordine dei certosini a quello dei cistercensi, e arricchendosi via via di preziose opere d'arte (come alcuni affreschi del Pontormo); ragioni che fanno oggi della Certosa un'importante meta turistica.

Certosa, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Ma agli occhi degli appassionati di vino, questo luogo spirituale assume anche un valore simbolico: posto all'imbocco della Via Cassia, il monastero rappresenta un ideale varco d'ingresso alla regione del Chianti Classico, cuore dell'enologia toscana.

E non a caso, a pochi minuti di distanza in località Bottai, sulla stessa via Cassia si trova la Vinoteca al Chianti di Andrea Formigli, che con cuore e passione organizza – da ben 16 anni – la rassegna Vino è Piacere, ospitata proprio nelle maestose sale della Certosa.

"La filosofia dell'azienda – nelle parole del titolare - è di trasmettere al pubblico un messaggio di qualità, servizio, cultura e, appunto, di piacere, affidando a questi principi la crescita della propria attività".

L'evento offre la possibilità di provare – e acquistare - le migliori etichette italiane presenti nella Vinoteca: sono oltre 500 i vini disponibili sui banchi di degustazione, una vera occasione per togliersi sfizi e curiosità, oppure approfondire precedenti assaggi.

Chianti, Montalcino e Montepulciano si giocano indubbiamente il ruolo di protagonisti, ma anche il resto del territorio risulta ben rappresentato, in un quadro che, dalla Val d'Aosta alla Sicilia, tocca ogni lembo della penisola e ogni tipologia di vinificazione, dalle cantine più famose a prodotti molto particolari e di nicchia.

Certosa, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Formigli sottolinea con orgoglio che “prima di Vino è Piacere non esistevano in Italia manifestazioni private di simili dimensioni, e tutt'oggi l'iniziativa prosegue senza sponsor o aiuti esterni”, raggiungendo risultati lusinghieri.

L'affluenza, complice la bellezza delle sedi ospitanti (chiostri della Basilica dell'Impruneta, Relais Certosa, Villa Castiglione), si mantiene su ottimi livelli, contando anche sull'avvicinamento di diversi giovani. “Se i primi periodi” - continua Formigli - “molti erano attratti dalla moda del vino, nel tempo si è formato uno zoccolo duro di affezionati, tra cui qualche straniero. Pensi che un cliente, da anni, prende appositamente un suo aereo privato per partecipare e, terminato l'evento, riparte subito via”.

Certosa, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Personalmente, ho approfittato per fare qualche scoperta di nuove aziende e per assaporare vecchie conoscenze. Nell'impossibilità di recensire tutto, scelgo di segnalare tre etichette appartenenti ai confini regionali:

  • Lo spumante brut metodo classico Montellori Pas Dosé Blanc de Blancs 2011 dell'omonima cantina di Fucecchio (FI), nome ormai noto agli intenditori: 100% chardonnay, almeno 36 mesi di permanenza sui lieviti, interamente vinificato in proprio, è una bollicina che sorprende per piacevolezza e facilità di beva. Fresco e vivace, regala al palato una notevole gamma di aromi, dagli agrumi alla frutta secca.
  • Il bianco Degeres 2012 di Montepepe, con sede a Montignoso (MS), blend di vermentino e viognier, permane per 8 mesi in tonneaux e per ben 24 mesi in bottiglia, prima di uscire sul mercato: un'attesa splendidamente ripagata da sentori seducenti e persistenti, che solleticano gusto e olfatto in profondità. Si lascia apprezzare per la solida struttura e il carattere minerale e sapido.
  • I'Mastro 2014, rosso merlot 100% dell'azienda Candialle di Greve in Chianti (FI), bottiglia dedicata a Luciano, storico collaboratore della Vinoteca e grande esperto di Brunello: diretto e sanguigno come il suo ispiratore, dal colore gioioso, è vino già importante in bocca nonostante la sua giovinezza, e scorre morbido e caldo senza alcuna spigolosità.
Certosa, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Mentre le prime ombre calano sulla Certosa e l'evento si avvia alla conclusione, non mi resta che ringraziare Andrea Formigli per il suo costante contributo alla diffusione della cultura del vino.

Contributo che però non si esaurisce con Vino è Piacere: vi sono infatti altri due manifestazioni organizzate dalla Vinoteca al Chianti ogni anno, “Cento Vini d'Italia” (momento riservato alle uve autoctone) e “Incontri di champagne e d'autunno” (dedicato al prestigioso vino francese e ai vini europei), ai quali do volentieri appuntamento.


Piemonte, Italia. Itinerari di vino. Foto blog Etesiaca

Guido Zini, qui sopra durante la degustazione, è l'autore del pezzo di oggi, appassionato di vino ed in particolare di enotrekking, nobile disciplina che associa visite in cantina ed escursioni nel territorio circostante, un modo alternativo di esplorare tanti luoghi nascosti del nostro Bel Paese.

Ti è piaciuto l'articolo?

METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK!

Per te è solo un click, per noi è un piccolo riconoscimento di tutto il lavoro che stiamo facendo!

LEGGI ANCHE..

Sicilia, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Colori, profumi e sapori, benvenuti in Sicilia


Bibbona, Toscana, Italia. Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Una finestra sulla costa toscana..


Monte Amiata, Toscana, Italia. Montecucco, Itinerari di vino. Blog Etesiaca

Il vulcano che ha fatto grande la Toscana



Scrivi commento

Commenti: 0